Accueil > Les Cahiers > Claude Vigée : Esilio della parola (édition bilingue)

Claude Vigée : Esilio della parola (édition bilingue)

Claude André Strauss, è nato il 3 gennaio 1921 a Bischwiller, in Alsazia, da una famiglia ebrea assimilata. La sua precoce vocazione alla poesia e alla vita, è profondamente radicata nella tradizione ebraica. La sua scrittura, nata dall’esilio e segnata da una dolorosa erranza, approdando alla Gerusalemme eterna acquista una profondità e una complessità mai raggiunte prima. La sua opera che si snoda in versi e in prosa, lirica, narrativa, saggistica, critica, dà voce a un ambito della cultura francese, quello ebraico, raramente rivendicato, e a una voce, quella alsaziana a lungo rimasta marginale, nell’ombra di repertori dialettali.
Claude Cazalé Bérard
Couverture : Firenze. Photographie de Claude Vigée.

Tu dici per nascere

Non scrivi più
Per essere letto
Da poeti.
Tu dici per essere
Nel cuore dell’uomo,
Semplicemente.
Il tuo canto è come
Una finestra
Spalancata al vento :
Bufera dalle mille teste